Dal dreck in dreck out alle Leggi Paulini PDF  | Stampa |  E-mail

Dopo Darwin xe ciaro che condividemo la nostra origine con tute le bestie, ma gnanche lui ga spiegà perchè noi gavemo tribolazioni che le bestie no gà. No sarà che semo pezo dele bestie?

I sienziati po' ne ga spiegà che quando un certo fenomeno se ripeti, qualsiasi sia el logo , el tempo, l'ogeto, semo di fronte a una lege natural. E qua la fritaia xe completa. O xe perchè semo pezo dele bestie, o perchè xe una lege natural, par che domani sucederà quel che xe suceso ogi. Tuto quel che no ga mai funzionà no funzionerà mai? Semo senza speranza?

Me domandarè perchè me fazo domande de sto tipo? Perchè, come voi, no ne poso più. No me resta che zercar de riderghe su, chisà che no ne salvi una ridada.

Provemo a rider de questa.

Un tre mesi fa me riva una mail . Un anonimo

(nol se firma, ma la sua mail xe Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ) me scrivi : “ come mai non vi siete accorti che hanno aperto un mini casino' a due passi dalla piazza e dalla chiesa. siete sempre bene informati. vi hanno per caso "UNTI"?????? “ El nostro anonimo devi eser un poco confuso, inveze de ciaparsela col Comun el se la gà ciapada con noi . Ma evidentemente el se riferiva a quel che gavevimo fato per fermar sta maledizion dele sale gioco: una petizion con più de mile firme, i articoli sul Bugiardelo, insoma un poco de can can. El nostro Comun gaveva tirà el cul indrio fin che gaveva podù . Per quei smaferi no se doveva “ reprimer el ruolo sociale del gioco” (roba de San Giovani). Ala fine però , iera sta fato un regolamento comunale, dove se disi che , per le nove aperture, le sale da gioco devi star almeno a 500 metri de scole, ciese, case de riposo, ecc. E inveze salta fora una nova sala a meno de zento metri dal Duomo. La letera del nostro cigi iera un poco antipatica, ma utile, perchè no me iero acorto de gnente . Alora gò fato un gireto e , pasado de là, me ga ciapà un brivido. Gò visto un posto pauroso, un buso nero e fondo, fondo, un incubo fato de muri. Si, iera vero , la nova sala iera proprio verta. Ma come iera posibile? Una posibilità esisteva. Forsi i gaveva presentà la domanda prima che ghe fosi el regolamento. In questo caso i iera pasai prima che se serasi la porta. No restava che controlar. In Comun gò visto le carte. La domanda no iera fata prima del regolamento. Epur, secondo quei de l'uficio, iera tuto in regola, e no se gaveva podù fermar la pratica. Qualcosa no bateva. Ma cosa? Un picolo controlo e iera tuto ciaro. Gò tirà zo dal sito del Comun el modulo de domanda (quel steso che iera sta compilà per la nova sala) . E gò controlà la data de compilazion del modulo (podè farlo anche voi; andè sul sito del Comun de Muja, Modulistica, Sale da Gioco, Nuove aperture; dopo vardè le “Proprietà” del file con la sua data de compilazion) . L'ultima version xe del 17/2/2010, tre ani fa . El regolamento comunale xe del marzo 2013, un ano fa. Poverini. Nisun gaveva avertì l'uficio che iera de cambiar el modulo de la domanda. Che no bastava le carte de prima : che mile mujesani, 20 consiglieri comunali , ecc. ecc. gaveva stabilido regole diverse per Muja. Ghe lo go anche dito in Comun, vardè che no gavè agiornado la procedura. Ah si? Orca. Xe pasà più de un mese e no xe cambià gnente.
Provè a rider. A pensar che gavemo un segretario comunale de formula uno, uno de 15.000 euro al mese, 9 dirigenti (a tre a tre un no vedi, un no senti un no parla?). Diseghe all'anonimo cigi “grazie de tuto, la prosima volta la se rivolgi lei diretamente al Comun,in Piaza Marconi 1. Se la trova qualchedun sveio .
Semo al Dreck in dreck out. E, sicome per i sienziati le robe che se ripeti sempre diventa Legi, in omagio al mio capo uficio de la Feriera , magnifico inventor del “Dreck in , dreck out”, voio ciamar “Leggi Paulini” quele sul “funzionamento dela burocrazia” .
La teoria sul “funzionamento dela burocrazia”se pol riassumer in 3 leggi .

 

La Prima Legge Paulini disi che “Tutti i casi dela vita funziona secondo lo steso principio. Quando drento (input) se ghe dàroba bona, vien fora (output) roba bona; quando drento se ghe dà roba cativa (dreck), vien fora roba cativa (dreck). Fa ecezion i casi dove intervien la burocrazia, dove, qualsiasi sia la roba che te ghe dà drento, xe probabile che vegni fora dreck. La probabilità che vegni fora dreck no dipendi da qual burocrate ghe lavora sora, ma xe inversamente proporzional al livel de controlo che el citadin pol e vol far .

La Seconda Legge Paulini , disi:

Quando nisun controla la burocrazia - sia perchè no se pol, sia perchè no se riva a saver chi xe che fa cosa, quando e perchè (che se ciama “mancanza de trasparenza”), sia perchè i ne ga convinto che tanto no servi a cambiar le robe ma solo a farse qualche nemico – xe merda sicura al 100%. Cusì, più che ghe tignimo i oci de sora meio va le robe, se no ghe demo gnanche un cuc ocio de soto.

Sicome quasi ogni giorno gavemo qualcosa de far con sta burocrazia, o ne servi qualcosa che dipendi da ela, che,come gavemo visto, quasi nisun vol o pol controlar, questo incidi enormemente su la qualità dela nostra vita. Qualità de vita che xe sempre più basa man man che diminuisi i controli. A controli zero corispondi vita de merda.

La Terza e ultima Legge Paulini disi che “ Le prime due legi no val per chi gà i soldi . E bone probabilità ga anche chi gà amicizie. A chi gà soldi e/o amicizie no ghe servi far file, no i devi spetar per aver un esame o un posto in ospedal, i costruisi quel che i vol e dove i vol, i gà ragion mentre tuti i altri gà sempre torto per definizion.

No centra gnente (centra inveze, centra) ma xe evidente che, se le Leggi Paulini xe valide (e ve sfido a di mostrar el contrario) no basta eser liberi de votar (come i vol farne creder) perchè le robe funzioni. Ghe vol altro, molto altro. Xe anche ciaro che una società che funziona e rispeta i diriti solo de chi che gà i soldi e le relazioni no xe un sistema democratico. No xe una roba nova. Fin a ieri l'altro i sistemi iera tuti cusì, monarchie, imperi , feudi, oligarchie, dittature e compagnia cantando. Ma almeno no iera chi contrabandava quei sistemi con quel che no i iera.

Mia nona Giovanina gaveva ragion. Me ricordo che no la se rabiava quasi mai con nono Berto. Ghe bastava qualche ironia e gnente de più. Ma, drita come una spada (come iera le done de una volta) , non la soportava la “flesibilità” del nono. Berto, el nono, co vedeva qualcosa che no 'ndava, qualcosa de storto, el tendeva a “capir”. E alora la se impizava. “El mal – la ghe diseva – grande o picio che sia, xe el mal . Per chi , come ti , no vol veder, xe sempre trascurabile. Ti girite pur , el te tornerà in schena.

 

Cerca